venerdì 25 novembre 2011

Filosofia di vita

Platone
La filosofia può sembrare una disciplina adatta solo a cervelloni e pensatori, ma in realtà è la cosa più vicina che ci sia al nostro essere.
La vita comune è imbevuta di filosofia spiccia: i proverbi, i detti, le frasi tramandate da nonne e mamme non sono altro che sistemi filosofici tascabili, pronti a fornire il proprio sostegno in qualsiasi situazione della vita.
Chi ha tempo non aspetti tempo, non fare domani ciò che potresti fare oggi, del senno di poi son piene le fosse, il ferro si batte finché è caldo, chi tardi arriva male alloggia, sono tutte frasi che ci incitano a non sprecare il nostro tempo.

Ma da dove proviene tutta questa ossessione per il tempo?
Perchè l'uomo, sin dai tempi più antichi, ha sentito il bisogno di tramandare delle frasi che lo incitassero a non sprecare il proprio tempo? E' forse la paura della morte?
Forse sì, ma sicuramente non solo quello: forse è la paura di voltarsi indietro e realizzare che il proprio tempo è andato perduto e che non è stato utilizzato per raggiungere i giusti obiettivi.


Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)