martedì 6 marzo 2012

Rubrica di moda alternativa [Erika]



Salve a tutti!
Oggi la quarta intervista della rubrica di moda alternativa!
Oggi ci parla del suo look Erika, 22 anni , titolare del negozio Baka Neko Shop, a Palermo, il più fornito in materia di gadget ispirati al mondo degli anime e dei manga!

Dell'intervista ad Erika mi piacciono i colori.
A differenza della quasi totalità delle persone che vestono in modo stravagante, Erika predilige i colori - cosa che potete appurare anche guardando la sua bellissima capigliatura!
In effetti, a pensarla in questi termini, la questione si articola ulteriormente: forse anche all'interno del grande insieme della moda alternativa c'è qualche discriminazione, qualche minoranza? In questo gioco di scatole cinesi è possibile individuare un fil rouge che colleghi tutti?
La parola ad Erika.
  • Partiamo dalla domanda più difficile: senti di poter inserire il tuo stile all'interno del grande insieme della moda alternativa? E se sì perchè?
    Penso di si..ma non ne sono certa! In realtà il mio vestire rispecchia molto il mio umore e quello che mi piace...se poi è alla moda almeno faccio meno fatica a trovarlo! Spazio molto ecco u.u 
  • Descrivi in tre parole il tuo stile. 
    Casual(giusto per non dire ammuzzo- in siciliano per " a caso"), stravagante ma fondamentalmente COMODO
  • Quando è stata la prima volta nella tua vita in cui pensi di aver vestito in modo alternativo?  
  • A 3 anni quando mi sono vestita da Zorro invece che da Biancaneve. Alle medie ho iniziato a fregarmene di quello che andava di moda e ho iniziato a mettere quello che mi piaceva davvero
  • Se i capi di moda alterativa sono così apprezzati soprattutto dai più giovani, perchè, secondo te, sono così poco reperibili nei negozi?  
    La reperibilità è un grosso problema di Palermo, spostandoci verso il nord o meglio uscendo dall'Italia il problema sparisce del tutto.
  • Perchè, secondo te, spesso la gente ha dei pregiudizi verso chi veste in maniera stravagante e diversa dal comune?
    Semplicemente la paura del diverso e scarsa elasticità mentale
  • Cosa risponderesti a coloro i quali affermano che tutti i ragazzi che portano i dread sono drogati?
    Gli farei i miei compliementi e gli regalerei un calendario del 2012. Oltre a fargli notare che magari è la loro figlia tutta firmata una drogata alcolizzata piuttosto che il tizio con i dread 
  • Cosa risponderesti a coloro i quali affermano che tutti i dark sono satanisti? 
  •   Che gli mancano anche tutti i metallari e i possessori di gatti neri.
  • Descrivi una tua abituale mise per il giorno 
    Pantaloni comodi, felpa e scarpe basse
  • Descrivi una tua abituale mise per la sera 
  • Leggins e vestitino,anfibi o ballerine basse.
  • Se domani ti si desse l'opportunità di disegnare una linea di abbigliamento, quale pensi sarebbe lo stile prevalente fra i tuoi disegni? 
    Al momento adoro i vestitini della mia nipotina..*_* per adesso vorrei avere tutti i suoi vestitini..si si farei questo!!!
  • Infine, pensi che vestire abiti inusuali, colorarsi i capelli con tonalità accese o truccarsi in modo appariscente siano mere scelte estetiche o credi racchiudano un messaggio più profondo? 
  • Penso cambi da persona a persona, Per quello che mi riguarda al momento ho davvero bisogno di colori pastello :nei capelli,negli accessori.
  • Il colorare i capelli è una cosa che mi ha sempre affascinato,fin da quando ero piccina piccina..non so bene a cosa sia dovuto..però ne ho bisogno !

Vi ricordo che le mie intervistate sono in tutto sei e che le interviste verranno pubblicate ogni martedì. Alla prossima!
_________________________________________ 
Se avete domande o curiosità sulla moda alternativa, commentate questo post o scrivete a: amaranthinemess@gmail.com 
 Provvederò personalmente a rispondere o a girare la domanda a chi delle mie "intervistate" vorrete porla!

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)