mercoledì 18 maggio 2011

Malinconia fotografica: il tempo è una puttana

Le foto degli anni settanta sono tristi.
Sì proprio tutte, in merito a questo argomento tendo volutamente a generalizzare.

Quel colore giallino-rossastro mi ricorda, fotografia dopo fotografia che il tempo è finito, è volato, si è consumato sotto i passi di qualcuno. Un giorno anche le mie fotografie saranno giallino-rossastre e qualcuno guardandole penserà che il tempo è proprio una gran puttana, ma di quelle grasse e indolenti che non fingono neppure di provar passione per quello che fanno.

Queste foto son state scattate oggi, le ho un po' modificate, adesso anche loro sono suddite di sua maestà-puttana il tempo, le guardo e penso di essere già sottoterra, mi fanno compagnia solo i vermi che mangeranno il mio volto.




Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)