lunedì 25 febbraio 2013

Weekend giapponese


No, non ho trascorso gli ultimi tre giorni in Giappone nè mi sono ingozzata di sushi, semplicemente ho trascorso il weekend chiusa in casa.

Si dice "weekend giapponese" ma non so se sia un luogo comune oppure se i giapponesi veramente passano il weekend chiusi in casa. Bah.

Ad ogni modo, io e il mio gentile consorte siamo rimasti in casa questo weekend, abbiamo abbandonato le nostre intensissime vite mondane (!), abbiamo fatto scorta di dolciumi e ci siamo chiusi in casa a vedere tutti i film che ci passassero per la mente. Ecco qui un piccolo resoconto:

Ted (2012) - qui la trama

La necessaria premessa al mio giudizio circa questo film è che filmicamente parlando io non sono una persona divertente. Altrimenti detto, in genere le commedie americane che fanno ridere a me non piacciono affatto. Di conseguenza, non mi è piaciuta neppure questa.
Nonostante questo devo rendere atto a questo film di non essere proprio orribile: non è difficile seguirlo, c'è qualche battuta carina e gli attori non sono proprio dei cani ma resto comunque felice di non essere andata a vederlo al cinema.

Voto: 5/10



Martyrs (2008) - qui la trama
Questo film mi piace tanto. Per questo, nonostante l'avessi già visto, probabilmente un paio di volte, l'ho rivisto molto volentieri.
Definirlo un horror è un po' limitativo in quanto questo film fa parte di un sottogenere dello splatter: il torture porn. Nulla a che vedere col sesso, solo un genere incentrato sulla tortura e la violenza.


Voto: 8/10




The exorcism of Emily Rose (2005) - qui la trama
Anche questo è un film che avevo già visto, peraltro al cinema.
Generalmente sono un'appassionata di horror, li guardo, mi piacciono, anche quelli brutti ma raramente resto "impressionata" da un horror. Questo, invece, è vagamente inquietante.
Mentre lo guardavamo è scaturito il dibattito "fa paura/non fa paura" ed io sono arrivata alla conclusione che mi inquieta proprio perchè non sono credente: Emily Rose aveva almeno la consolazione della preghiera o dell'idea dell'Aldilà, io, immedesimandomi, provo un'angoscia immensa proprio perchè, una volta fallite le cure mediche, non avrei saputo proprio cosa fare o a chi rivolgermi.
Aldilà della storia narrata credo che anche dal punto di vista tecnico sia un buon film e gli attori sono bravi, soprattutto la protagonista.

Voto: 8/10

Infine, abbiamo iniziato a vedere Il labirinto del fauno (2006) - qui la trama
Non avevo mai visto questo film, nonostante ne abbia sentito parlare tanto, proprio perchè tutti quelli con cui ne ho parlato l'hanno sempre definito una cazzata. Così me ne sono sempre tenuta alla larga ma devo dire che la parte che ho visto mi è piaciuta. Appena lo finirò saprò dirvi cosa ne penso.






Fine del weekend all'insegna dei film! :)



Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)