sabato 23 luglio 2011

Il lato trash di AmaranthineMess


Io non mi capacito dei miei gusti in fatto di telefilm.
Come molti miei amici e conoscenti sanno io sono una snob per quanto riguarda arte/letteratura/cultura in generale. Io sono proprio il tipo di ragazza che non considera libri quelli scritti da Moccia o non considera film quelli tratti da libri di Moccia o non considera Moccia né i suoi fan come esseri dotati di capacità intellettive. Proprio una snob, ecco. 
Dal mio punto di vista leggo buoni libri, guardo buoni film, oppure quando mi capita di leggere o guardare roba scadente sono pienamente in grado di riconoscere che è un'emerita schifezza.
Finchè non arriviamo a parlare di telefilm.
I telefilm sono proprio il mio punto debole.
Perchè mai, vi chiederete. Vi risponderò con due dei titoli che più mi hanno appassionato nella mia vita:
- Grey's anatomy
- Gossip girl
Razionalmente comprendo benissimo che sono due telefilm di merda. 
Se solo provo ad immaginare qualcuna delle loro sdolcinatezze o paranoie nella mia vita "reale" mi viene da vomitare, ma lì, sullo schermo, non riesco a fare a meno di loro.
Grey's anatomy è un vecchio amore. Iniziato ormai diversi anni fa quando guardavo le prime puntate della prima serie su Rai 2 se non sbaglio, adesso ho già rivisto tutte e sette le serie almeno un paio di volte.
Gossip girl, invece,  è un nuovo amore.
Ne avevo già visto qualche puntata su Italia 1, ma non mi aveva presa per niente, poi, qualche giorno fa, mi è venuto il ghiribizzo di guardare la pilot e da allora non ho più smesso - attualmente sono arrivata a guardare la 15esima puntata della prima serie.
Per chi non lo conoscesse Gossip girl parla di un gruppo di schifosissimi figli di papà della New York bene, ragazzini viziati che vivono nel lusso, buttano soldi in vestiti, accessori e feste varie e che hanno delle vite assolutamente inverosimili - quanto meno per dei diciassettenni - fatte di droga, sesso ma niente rock'n'roll perchè ascoltano solo musica da truzzi.
Detto questo, io adoro questo telefilm. Mi sembra quasi di vivere dentro un baby Sex and the city, vedo sul mio schermo gente assolutamente spensierata, piena di amici sorridenti, il cui unico problema è che scarpe abbinare all'ultimo Valentino che hanno acquistato per andare al ricevimento del gran duca di 'sto cazzo. 
Che meraviglia, lo immaginate? Si potesse davvero vivere così, non solo senza preoccuparsi dei soldi, ma soprattutto senza preoccuparsi di nulla all'infuori di se stessi e del proprio piccolo piccolo mondo. 

1 commento:

  1. Gossip girl non è trash... è perversione! ;D

    Nicola

    RispondiElimina

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)