giovedì 14 luglio 2011

La triste teoria della tara genetica


Sono nata e vivo - purtroppo - a Palermo.
Palermo è una città bellissima: ha bei monumenti, begli scorci, belle strade.
Palermo è una città orribile: è sporca, è abbandonata, è popolata per la maggior parte da gente egoista e disonesta.
Quando ero piccola mio zio abitava in una delle zone peggiori di Palermo, ed aveva a che fare giornalmente con i più egoisti e i più disonesti della città. Quando ci incontravamo lui mi raccontava delle sue varie vicissitudini, e ovviamente scherzando mi diceva "ma li vedi in faccia? questi hanno tutti una tara genetica, solo noi e altri quattro siamo usciti fuori razza".
Ovviamente ne ridevamo, né io né lui abbiamo mai creduto che realmente che quella gente avesse una tara genetica.

Questo prima, forse. Adesso sto iniziando a dubitare. Sempre più spesso mi chiedo davvero e non per scherzo "Ma questa gente, è tutta stupida?"

Perchè vi sto raccontando delle mie riflessioni sull'intelletto dei miei connazionali che sono forse anche un po' di cattivo gusto, vi chiederete. Ve lo dico subito: il governo Berlusconi ha fatto del "meno tasse per tutti" uno dei suoi mantra, e da sempre, sin dal lontano 1994. E proprio grazie a questa promessa sempre rinnovata e sempre disattesa i miei cari connazionali lo hanno portato a capo del Governo.
Già alla luce degli avvenimenti degli ultimi 15 anni viene da chiedersi:
*ma se la situazione va peggiorando perchè il popolo gli rinnova la fiducia?
*ma se le tasse poi non le abbassa davvero, perchè il popolo gli rinnova la fiducia?
*ma se anno dopo anno vengono fuori sempre più magagne, truffe truffette e sotterfugi architettati e partecipati da questo signore, perchè il popolo gli rinnova la fiducia?
No, no, non ci casco, la tara genetica è una spiegazione troppo semplice!
Ovviamente bisogna scervellarsi: è tutta colpa del sistema economico, è tutta colpa del capitalismo, è il capitalismo che induce le masse a seguire un leader carismatico il quale, anche se non fa mai i loro interessi, è per loro un modello da seguire, imitare e sostenere, in quanto proiezione di ciò al quale le masse aspirano e bla e bla e bla.
Poi leggo queste due notizie:
a) Pronto soccorso, benzina ticket: le nuove tasse di Berlusconi
b) Le 22 nuove tasse di Berlusconi
Ve le riassumo:
-il ticket aumenta di 10€ ovvero: un pensionato che prende 400€ al mese di pensione non potrà permettersi moltissime visite specialistiche di cui invece ha bisogno
- aumenta ancora e ancora e ancora la benzina ovvero: aumenteranno i prezzi dei beni di prima necessità. Questa è complicata, serve ancora qualche passaggio: se aumenta la benzina io posso dire "'zzi vostri, io vado in bici" e invece no, perchè l'insalata che metto ogni giorno in tavola viene raccolta a 100km da casa mia quindi oltre al costo reale di "gestione" di una piantagione di lattughe io dovrò pagarne il trasporto, e pagandone il trasporto pagherò anche l'aumento della benzina.

Ovviamente ci sono moltissimi altri campi in cui il nostro caro Presidente ci metterà le cosiddette mani in tasca - e conoscendolo andiamo fortunati se ce le mette solo in tasca..

Detto tutto questo adesso la domanda sorge spontanea:
MA SONO DAVVERO TUTTI STUPIDI QUESTI ITALIANI?

Abbiamo un Paese sull'orlo della bancarotta, la maggior parte dei giovani è disoccupato, va via, all'estero, la maggior parte degli anziani vive in condizioni misere, la sanità fa schifo, la cultura è abbandonata a se stessa, abbiamo la munnizza che ci arriva alle orecchie, la mafia e la 'ndrangheta siedono in Parlamento, il Vaticano siede pure in Parlamento, spalla a spalla con quegli altri e decide quando dobbiamo morire e quando dobbiamo vivere..

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)