venerdì 19 agosto 2011

Le serate un po' così..


Questa è stata una di quelle serate un po' così..
Inizia dal nulla, la proposta di andare a prendere un gelato con gli amici, gli amici non possono, ci ritroviamo sole io e Claus, il locale dove decidiamo di andare è chiuso, così cambiamo programma..
Risultato? Una serata perfetta: musica carina, un locale mai frequentato prima d'ora ma  molto grazioso, un cocktail, due chiacchiere..

Il locale, per chi è di Palermo o si trova a passare da qui, si chiama Mod e si trova in via dell'Orologio. Questa sera suonava un ragazzo molto eclettico di nome Sergio.

Da questa serata arrivo ad una conclusione: ecco, non vorrei essere troppo filosofica, o meglio non vorrei vedere filosofia anche dove non ce n'è, ma probabilmente le cose più gradevoli della nostra vita arrivano quando non sono programmate.

Scrivo questo post a proposito di una persona, a cui tengo moltissimo.
Non importa che le cose non siano andate come le avevamo programmate, non importa se qualcuno rimarrà deluso, l'importante siamo noi, sei tu, le tue idee, la tua voglia di fare. Trova una meta e dirigiti in quella direzione, se poi lungo la strada troverai altre deviazioni imboccale, oppure no.
Il mio grande Guccio dice, in una delle sue più belle canzoni a vent'anni è tutto ancora intero, a vent'anni è tutto chi lo sa?
Ed è ancora tutto chi lo sa? dobbiamo solo deciderci ad imbracciare le nostre vite, quello che verrà dopo, lo vedremo..


Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)