martedì 2 agosto 2011

Preparazione di un japanese party: fase 5 - la torta, i regali, il brindisi


Ed ecco, letteralmente dulcis in fundo la torta.
Ieri sono entrata in pasticceria con mia madre con l'idea di prendere una setteveli al pistacchio e sono uscita avendo ordinato questa meraviglia: mousse alla vaniglia, salsa ai frutti di bosco e croccante di pistacchio.
Veramente buona. Slurp.
Il brindisi è stato internazionale, ovvero prima abbiamo bevuto tutti un bicchierino di sakè e poi un bicchiere di Chardonnay brut buonissimo.

Devo fare una premessa: la festa di stasera è stata per la mia famiglia, la festa con gli amici la farò sabato.
Sono stata davvero molto contenta di avere la mia famiglia con me, tutta la mia famiglia intendo compresa di nonna e zii. 
Ma il regalo più bello me lo hanno fatto i miei genitori, per questo compleanno si sono davvero svenati.
Mi hanno regalato degli stivali bellissimi che desideravo da tempo, e la festa che è stata perfetta e di conseguenza anche un po' dispendiosa e mi hanno fatto una sorpresa bellissima comprandomi un altro regalo che proprio non mi aspettavo - il profumo di Versace che desideravo da anni, davvero..
Non mi sento davvero di meritare tutto questo, sono una figlia un po' troppo sfuggente, so bene di non essere uguale a tuti gli altri figli e se da un lato so bene che i miei genitori vanno fieri di tutte le mie peculiarità a volte mi sembra che il mio modo di essere possa metterli a disagio... tralasciamo poi il fatto che sento sulle mie spalle il peso di avergli fatto pagare sei anni di tasse universitarie senza dare poi tutti questi risultati...insomma, non lo merito davvero, ad ogni modo, grazie..

1 commento:

  1. buona la tortaaaaa *.*

    ho una richiesta da fare alla mia piccola cuoca: esiste un modo per fare una cheesecake "leggera"? per leggera non intendo con poche calorie, intendo una cheesecake che non ti dia la sensazione di voler vomitare dopo averne mangiate due fettine.

    RispondiElimina

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)