giovedì 27 ottobre 2011

Ricette di Halloween: fusilli alla crema di zucca

Halloween è una festa che mi piace proprio tanto.
Sarà perchè fa parte della tradizione anglosassone, sarà perchè è  l'unica festività che rende la paura divertimento, sta di fatto che mi piace un sacco.
Ed ogni anno cerco di festeggiarla al meglio: cucino dolcetti e piatti a base di zucca, mi vesto di nero, arancio e viola e, sconfinando nella tradizione italiana, ricordo i miei cari che non ci son più.


Penso che le tradizioni siano sottovalutate dalla gente della mia età: a ma piace appartenere ad una cultura e mi piace mandarla avanti. Per questo ogni anno, il due novembre costringo la mia famiglia a girare quattro o cinque cimiteri per portare i fiori ai nostri cari. Io non sono religiosa, non prego per le loro anime, soltanto mi piace andare lì, mettere un fiore dentro al vasetto e riportare alla mente qualche ricordo.

Il primo piatto di questo Halloween è stata la cena di stasera: fusilli alla crema di zucca.
Gli ingredienti per tre persone sono:

1kg* di zucca rossa (come quella che vedete nella foto ^^)
mezza cipolla
1 tazza di brodo oppure 1 tazza d'acqua calda ed un dado da brodo
1 bicchiere di birra
250g fusilli
olio
sale e pepe
abbondante prezzemolo


* 1Kg perchè ne avevo tanto in frigo e dovevo cucinarla tutta, ma è venuto un bel po' di condimento, quindi potete anche utilizzarne meno

Innanzi tutto dovete tagliare a pezzetti piuttosto piccoli la zucca: è un ortaggio piuttosto cocciuto, quindi tagliatelo a cubetti piccoli oppure dovrete farlo cuocere un bel po'.
Prendete un tegame ampio oppure una padella dai bordi alti (va bene anche un wok), mettete abbondante olio sul fondo, sminuzzate la cipolla, buttatela nell'olio ed accendete il fuoco al massimo, poi abbassatelo a medio dopo qualche minuto.
Passaremo alla prossima fase solo quando la cipolla sarà diventata praticamente trasparente.
Non appena la cipolla apparirà ben cotta alzate al massimo il fuoco e buttate i cubetti di zucca in padella, fate rosolare bene e poi sfumate col bicchiere di birra. Mantenete il fuoco alto in questa fase perchè dovete far evaporare tutto l'alcol presente nella birra. Non appena i vapori della zucca non sapranno più di alcol aggiungete la tazza di brodo (o la tazza d'acqua calda e il dado da brodo) e coprite, abbassate il fuoco a medio e lasciate cuocere.
In un altro fornello mettete su la pentola con l'acqua per bollire la pasta.
In teoria la zucca dovrebbe cuocersi così tanto da sfaldarsi e creare una sorta di cremina, ma nella pratica a volte questo può non succedere quindi potete benissimo intervenire voi con uno schiaccia patate di questo tipo direttamente nel tegame e sfaldare i pezzetti di zucca.
Assaggiate a questo punto la crema di zucca e se manca di sale aggiungetelo. Aggiungete anche il pepe o il peperoncino, sminuzzate con le mani il prezzemolo ed aggiungete anche quello.
Se la crema dovesse risultare ancora troppo liquida potete spolverizzare sopra un pugnetto di farina e mescolare velocemente affinchè non si creino grumi.
Non appena la pasta è cotta scolatela e unitela alla crema di zucca. Fate saltare per qualche in minuto e servite.
In quest'ultima fase potete anche mantecare con parmigiano.

Buon appetito e Happy Halloween! :)
___________________
Varianti:
- al posto della cipolla si può usare l'aglio, oppure usare entrambi
- al posto dell'olio, per soffriggere la cipolla, potete usare del burro: la ricetta acquista in sapore ma soprattutto in calorie!
- se si desidera una crema molto fine si può decidere di frullare il tutto una volta cotto
- è possibile a fine cottura aggiungere qualche cucchiaio di formaggio tipo Philadelphia per rendere il tutto più cremoso
- al posto del prezzemolo è possibile usare la salvia, ma in questo caso vi suggerisco di non metterne abbondante perchè ha un sapore piuttosto forte che potrebbe guastare il piatto.

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)