mercoledì 24 luglio 2013

[FATEVICAZZIMIEI] Un po' fatevicazzimiei e un po' HAUL

Salve mi* car*
ecco il motivo che mi ha reso un po' evanescente negli ultimi tempi.
E' stato davvero stressante ma è andata davvero bene. Stanca ma soddisfatta.
Al momento sono seduta in balcone, sono le undici di sera, c'è una temperatura di 27 gradi, sto ascoltando Evil degli Interpol ed io ho un po' di cose da raccontarvi e da farvi vedere.
Non mi sento ancora perfettamente inserita nell'atmosfera vacanziera forse perchè accuso ancora un po' di stanchezza - nonostante ieri abbia dormito tutto il pomeriggio e poi tutta la notte sino a questo pomeriggio...
Iniziamo da venerdì scorso 19 luglio, commemorazione dell'attentanto al giudice Borsellino.

Ho trascinato il consorte - che non ama molto questi momenti "celebrativi" molto simbolici e poco pratici altrimenti detti del tutto fini a se stessi...- e siamo andati a rendere omaggio alla memoria del giudice Paolo Borsellino che la mafia ha ucciso ventuno anni fa davanti casa di sua madre. Il posto è via d'Amelio, qui a Palermo. Arrivi e ti trovi davanti una strada cieca, più un piazzale, due palazzoni uno di fronte all'altro. Ogni volta che sono lì penso a questo:


Vi capita mai di passare in un posto e dire ma guarda tre mesi fa passavo proprio di qui ed è successa la tal cosa? Palermo è disseminata di posti in cui puoi passare e ricordarti la distruzione.

Alla serata è intervenuto Marco Travaglio che ha fatto davvero un bell'intervento.
Ecco qualche foto (pochissime perchè non avevo quasi più batteria!)

Le foto che mi fa il consorte, vabè..

Marco Travaglio sul palco

La lapide

Dopo il discorso di Travaglio io e Marco ci siamo seduti a bere una birra e abbiamo parlato tutta la sera. L'unica soluzione a tutti i nostri discorsi è stata noi da qui ce ne dobbiamo anadare.
Mi fa un po' girare le palle chi dice con orgoglio che da qui non se ne andrà, che non farà come quelli che scappano. Io non ci trovo nulla di eroico, semmai stupido. Ci fosse qualcosa da salvare, una popolazione vessata e privata della libertà resterei anch'io. Ma qui non c'è nessuno che voglia davvero essere salvato. Stanno tutti bene così. E allora tolgo io il disturbo.

Passando ad altro, lunedì, finalmente, dopo anni di peripezie, pianti&disperazione ho sostenuto sto benedetto ultimo esame di Letteratura Spagnola. Passato. Anzi, come direbbe il mio amicone Jimmy Bobo Bang, steso, preso. E pure con trenta. A volte, la felicità..
Fuori dalla stanza della prof. (sì, perchè qua in Culonia si usa così, gli esami sono pubblici sulla carta, di fatto si fanno in una stanzetta grande quanto il mio cesso) ad aspettarmi c'erano mia madre - era in ferie ed ha deciso di accompagnarmi - e Marco in piena ansia da attesa. Gli ho detto quando un giorno partorirò io voglio essere anestetizzata da testa a piedi ma mi sa che è bene che facciano qualcosa anche a te.
Tornando dall'università - erano le due passate - ci siamo fermati all'Ipercoop per comprare la focaccia che ormai è ufficialmente il nostro pranzo di quando non abbiamo tempo/abbiamo fatto tardi.
Così, prima di entrare al supermercato, Marco mi ha trascinato dentro La Gardenia, mi ha convinta a comprarmi qualcosa, giusto che avevo appena passato l'esame più difficile - ad oggi - della mia vita e poi davanti la cassa mi ha tolto tutto dalle mani e ha pagato lui. Dolce tenerissimo consorte. E' o non è l'uomo più bello del mondo? Lo è.
Questo il mini-haul Essence:


Provo finalmente il tanto lodato I Love Extreme che, a prima applicazione, mi è piaciuto tanto ma non tanto quanto mi piaceva un altro mascara Essence, il 2 in 1. Quello resta assolutamente il mio preferito.
La matita è una long lasting automatica verde. Il colore sul packaging è molto bello, la resa è un po' meno brillante quasi un verde oliva ma il long lasting è reale: l'ho tenuta su tutto il giorno e non si è mossa di un millimetro (ed è ancora qui, cattiva Elena che non ti strucchi appena arrivi a casa, cattiva!).

Altro piccolo bottino trucchesco risale credo allo scorsa settimana, quando io e mia madre abbiamo fatto una capatina da Kiko. Devo proprio esser sincera fra tutto quello che c'era in offerta - e c'erano parecchie cose - nulla mi ha entusiasmato più di tanto.
Ho preso:


Un primer "Bronze" per conferire qualche sprazzo di luce alla mia diafana pelle da morta vivente (al prezzo di 3€ woo hoo!) e un Long Lasting Lipstick (color 04 se non erro, non ce l'ho sotto mano) e anche lui in quanto a longlastinganza ha fatto il suo porco lavoro resando sulla mia dolce boccuccia per diverse ore senza sbavare nè seccare. Great deal!

In ultimo, gli acquisti di oggi:


Ho ripreso le mie carissime spugnette Ecotools - ormai gli sono fedele come un cagnolino scodinzolante -, una crema corpo - sperando che sia la volta buona -, un'acqua profumata per il corpo e un fondotinta di Debby che cercavo da tempo e che non vedo l'ora di iniziare a testare - vabè domattina, mica tutto sto tempo ahahah!
Per la crema dico speriamo sia la volta buona perchè dopo aver finito la controversa Nivea -ottimo odore, ottima assorbenza, ottimi risultati ma paraffina come se non ci fosse un domani - ho provato due creme corpo: una della linea Byo di cui ho parlato in un video ed una della linea Volea. La prima non mi ha convinto per l'odore ed io cose che non mi piacciono "a naso" non riesco a portarle sulla pelle, la seconda è troppo grassa e l'ho relegata all'idratazione dei miei teneri piedini quando faccio il mio pediluvio di bellezza.

In ultimo due acquisti fatti da Lidl - ma vi farò presto un post mangereccio tutto made by Lidl perchè oggi ho scovato cose che voi umani non potete neanche immaginare...



Un costume da bagno intero - e leopardato! - e una bottiglia di vodka scrausa per fare i mojito. I mojito???? voi direte, ma i mojito si fanno col rum - chiaro, mi insegna il consorte.  Sì, ma a me il rum non sconfinfera così l'altra sera ho chiesto a Sara - la barman che lavora col consorte - se fosse possibile fare un mojito però con la vodka. E amore fu. Così ho comprato vodka, menta e zucchero di canna per far replicare tutto, a casa, al mio barman personale nonchè bellissimo consorte.
Da notare l'etichetta della vodka che fa proprio regime sovietico.

Presto - visto che tanto, ora, ho il tempo, puah! - farò un video haul così tanto per chiaccherare un po' davanti la webcam ma anche per darvi qualche informazione in più sulle cose che ho preso. Ah e anche perchè in questo post manca la chicca di questi saldi che però è da lavare quindi non posso fotografarla. Zum zum!

Stay tuned!
..e - finalmente - buona estate!

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)