domenica 11 agosto 2013

[FATEVICAZZIMIEI] 11 agosto 2013: vado, non so se torno..

Salve mi* car*
essì questa è inequivocabilmente una valigia.
Aperta sul mio letto - sfatto - per giunta.
Non ci sono dubbi, Amaranthine sta partendo.
Dove andrà mai? vi starete chiedendo tutti quanti in preda alla più vorace curiosità, ebbene: io e quell'uomo barbuto e meraviglioso che mi accompagna e col quale, fra l'altro, divido la valigia - compagno di valigia, compagno di vita recitava quel detto...- facciamo un weekend lungo turistico-musicale.
La prima tappa sarà l'Ypsig Rock Festival -> [link] a Castelbuono, ove le nostre gentilissime orecchie saranno intrattenute niente po' po' di meno che dagli Editors, band britannica di cui il consorte va pazzo. Io sono tiepidina, li ascolto, mi piaciucchiano, sono contenta di andare ad un concerto "internazionale" ma la parte meravigliosa per me arriverà il giorno dopo.
La seconda tappa del nostro on the road sarà infatti il Not Fest -> [link] a Noto dove andremo a sentire il mio amatissimo Dimartino.



Sin da piccola mi sono sempre divertita tantissimo ad organizzare i viaggi. Me li vivevo prima di viverli sul serio.
Con i miei genitori ho viaggiato molto e sempre in auto, abbiamo percorso anche lunghissime distanze - Palermo-Capo Nord mi pare un percorso degno di menzione - e io adoravo stare lì seduta per ore e guardare le strade scorrere fuori dal finestrino, magari addormentarmi e risvegliarmi con mia madre che diceva Ele siamo arrivati. Posteggiare davanti la porta dell'albergo, scaricare i bagagli e poi portarli dentro. E l'emozione di scoprire ogni volta una stanza diversa che non è tua ma è tua lo stesso perchè per una notte quello sarà il tuo letto.
Ogni volta che i miei mi annunciavano un'imminente viaggio io mi armavo di carta e penna e stilavo una lista, in cima al foglio campeggiava una scritta in maiuscolo LISTA DELLE COSE DA PORTARE.


Come ho detto poco fa a Marco lo so che questo non è un vero viaggio, staremo fuori solo qualche giorno e saremo poco "turisti" però sono emozionatissima lo stesso perche è il mio primo on the road da adulta, senza la mia famiglia e, soprattutto, è il mio primo viaggio con Marco.
Anche questa volta, a ventisette anni compiuti, c'è stata una LISTA DELLE COSE DA PORTARE; qui vi mostro il mio beauty da viaggio perchè fra le beauty blogger fighe si usa molto mostrare il contenuto del proprio beauty da viaggio. Quelle due cosette triangolari che sembrano marsh mellows sono spugnette per il fondotinta, ci tengo a precisarlo.

Che altro dirvi? Ho comprato una scheda sd per la fotocamera da 8gb, voglio fare tante foto e magari qualche video. Ci rivediamo martedì :)


Auguratemi buone vacanze, su, su!
- non vedo l'ora di fermarmi all'autogrill e mangiarmi un camogli...

2 commenti:

  1. Buon viaggio allora (non importa quanto lontano!) , anche perché mi sembra di capire che è importante per tanti motivi :) anche il mio blog va un po' in ferie ;) ah! Voglio assolutamente provare la Victoria Sponge!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sono appena tornata e devo dire che è stato davvero stancante ma bello :) Eh sì, la Victoria Sponge merita ù_ù

      Elimina

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)