mercoledì 14 ottobre 2015

To Be Read - Halloween edition

Please, please, please! Se vi piace, non vi piace, vi fa girare le palle, vi fa cascare dal sonno, fatemi sapere con una spolliciata o un commento...e se invece vi fa impazzire dalla gioia condividete! :D

Ok, giusto ieri vi ho parlato del mio To Be Read di Ottobre, ossia dei libri che avevo pensato di leggere durante questo mese.
In realtà ho scritto quel post la settimana scorsa e da allora qualcosa è cambiato.

Dovete sapere che io ho un debole per Halloween.
Credo, e non esagero, di preferirlo al Natale (e il Natale mi piace tanto!).
Così, pensando alla mia passione per Halloween-Festa dei Morti ho pensato che sarebbe bello anche leggere dei libri "a tema". Vediamo a quali testi ho pensato..


Amo Halloween non perché io viva il sogno americano (anzi, sono politicamente decisamente dell'altra sponda!) quanto perché Halloween così come El Dìa de Muertos sono feste omologhe al mio amatissimo Giorno dei morti.
Credo sia una festa nazionale ma in Sicilia, la mia terra natia, è molto sentita.
Non nella mia famiglia, in effetti.
Per anni, da bambina, ho ascoltato racconti bellissimi dei miei compagni di classe che tornavano dalle vacanze dei morti pieni di dolciumi e giocattoli nuovi.
I miei genitori sono sempre stati un po' fricchettoni e i morti, noi, non li festeggiavamo.

La Festa dei Morti, in Sicilia, è, per così dire, una festa su più livelli: c'è quello spirituale, quello gastronomico e quello dei bambini.


Tradizione vuole che si vada al cimitero a far visita ai propri morti: si portano i fiori, si pulisce la lapide, ci si raccoglie qualche momento a ripensare al caro estinto.
Dopo una lunga mattinata passata al cimitero (o, per chi come me ha nonni e bisnonni sparsi in tutta la provincia, i cimiteri) viene fame, così si mangia tutti insieme il cibo tipico dei morti che consiste in Facc'i vecchia ("facce di vecchia", come delle piccole pizze condite con pomodoro, cipolla e caciocavallo) e Moffolette farcite (le moffolette non sono altro che la pasta della pizza cotta in forma di "panino" che poi viene aperto e condito, il modo più tipico è con olio, acciuga, caciocavallo e a volte anche fette di pomodoro).
Infine, i regali per i bambini: si dice loro che i morti gli hanno portato dei regali che possono essere dolciumi (il più tipico è la Pupaccena, una bambolina di zucchero) o giocattoli.


Quest'anno rischiavo di perdere la mia amata Festa dei Morti ma ho fatto una pazzia, ho comprato i biglietti e prenderò un aereo il 31 per catapultarmi giù in Sicilia e trascinare la mia famiglia (che probabilmente già pensava di averla scansata, per quest'anno!) in giro per cimiteri :)

Vi lascio ai libri, buon Ottobre e buon Halloween/Dia de Muertos/Festa dei Morti o qualsiasi cosa voi festeggiate!




Il primo libro che vi propongo (e che ho già iniziato a leggere, con somma soddisfazione, per altro) è l'Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters.
Questo libro non è un libro dell'orrore, non parla di morti sanguinose o di castelli infestati ma parla di un cimitero. E' la rassegna di tutti i morti sepolti in un cimitero di collina.
Quest'idea mi è sempre sembrata estremamente originale e poetica, tanto più che Edgar Lee Masters riesce a slegare l'idea di cimitero da quella di macabro e di orrore.


ANTOLOGIA DI SPOON RIVER

Edgar Lee Masters

Ed. Newton Compton - Minimammut

Prezzo €3,90


La mia seconda proposta è Dracula di Bram Stoker.
Probabilmente è un'idea un po' trita se non addirittura banale leggere Dracula per Halloween tuttavia, I must confess, non ho mai letto questo libro e questa mi pare un'ottima occasione per recuperare.

DRACULA

Bram Stoker 

Ed. Newton Compton - Minimammut

Prezzo €3,90








Anche il terzo libro a cui ho pensato non è un libro dell'orrore: si tratta di Giro di vite di Henri James.
Ok, ci sono delle entità misteriose che gironzolano per il palazzo, d'accordo, ma il punto non è questo: il punto è la scrittura di James che è oscura, gotica, per certi versi opprimente.. 

GIRO DI VITE

Henri James 

Ed. Newton Compton - Minimammut

Prezzo €3,90





Anche questa quarta proposta, così come Dracula, non ha proprio dell'originale.
Si tratta di Tutti i racconti del mistero, dell'incubo e del terrore di Edgar Allan Poe.
Anche in questo caso, devo confessare di non aver mai letto nulla (forse qualche racconto sparso su qualche antologia del liceo) e voglio assolutamente recuperare!

TUTTI I RACCONTI DEL MISTERO, DELL'INCUBO E DEL TERRORE

Edgar Allan Poe 

Ed. Newton Compton - Minimammut

Prezzo €3,90




In ultimo, vi mostro questo libriccino, comprato tanto tempo fa su una bancarella e mai letto.
E' Le Horla , racconto di Guy de Maupassant.

LE HORLA E ALTRI RACCONTI DELL'ORRORE

Guy de Maupassant 

Ed. Newton Compton

Prezzo (non lo so perché credo che questa edizione non esista più!)










_____________

DISCLAIMER
Tutti i libri di cui parlo sono stati scelti e acquistati dalla sottoscritta, nessuno mi regala/passa libri al fine di avere una recensione. Qualora non fossero direttamente acquistati da me sarebbe perchè sono dei regali e qualora ancora ci fosse un'altra spiegazione ne sareste avvisati. Grazie.

3 commenti:

  1. Anch'io amo halloween. Alla follia aggiungerei :) e mi piace vivere "il periodo" che per me comincia a fine agosto fino appunto al 31 di ottobre. Trovo veramente carina questa idea delle letture a tema e hai citato diversi libri e autori che amo. Dracula é il mio romanzo preferito :) l'ho letto la prima volta a nove dieci anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello non mi sento più sola! Ogni anno dico al mio ragazzo "che bello, è finita l'estate...e adesso viene Halloween...e poi Natale!" Ahahah :)

      Elimina
  2. Che bel post! Mi piacciono le tradizioni che si arricchiscono di spunti nuovi! Ho amato Dracula, tra le tue proposte vorrei leggere i racconti di Poe, acquistato da tempo. :)

    RispondiElimina

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)