domenica 26 maggio 2013

[FATEVICAZZIMIEI] 23 maggio 2013

Albero Falcone, Palermo
Essalve mie care e miei cari,
eccomi qua a raccontarvi cosa ne è stato della mia vita nella giornata dello scorso giovedì.

Prima le cose serie.
Come saprete il 23 maggio si ricorda l'attentato di Capaci in cui furono uccisi Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e i ragazzi della scorta. Posso dire che è stato uno degli eventi che ha più segnato la mia infanzia e la mia vita tutta - avevo 6 anni - e ogni anno mi reco alla commemorazione presso l'albero Falcone, qui a Palermo in via Notarbartolo.
Sino a non molti anni fa andavo in anticipo, seguivo tutta la manifestazione, stavo a sentire i discorsi. Adesso, non prendetemi per ignava, ma non mi importa più. Che parlino, io non ho proprio voglia di ascoltarli.
Uno dei tanti motivi che mi spinge a voler andar via da qui è aver perso la fiducia persino nell'antimafia.
Così sono arrivata giusto cinque minuti prima che venisse suonato il silenzio militare. E' un momento davvero commovente, perchè alle 17:58, ora in cui è avvenuta l'esplosione, viene suonato il silenzio, e tutti stanno davvero zitti e poi, alla fine, vengono liberati tanti palloncini per aria.

Ecco qualche foto scattata dall'alto delle braccia del gentil consorte:


Arrivando quasi alla fine della manifestazione eravamo parecchio lontani dal
palco: non si vede bene ma il palco è sotto la fronda dell'albero, dove ci sono
quelle bandiere rosse


Da qui iniziano le cose frivole a carattere quasi essenzialmente culinario.

Subito dopo la commemorazione ho invitato il gentil consorte a prendere una cioccolata, perchè diverso tempo fa ne avevo presa una in un posto molto carino poco lontano da lì.
Il posto è il punto Chocolate&Tea di Spinnato di via Notarbartolo e adesso vi dico anche: evitatelo come la peste.
Punto primo: mi ha dato proprio l'impressione di sporco.
Punto secondo: la ragazza che serviva ai tavoli era più confusa che persuasa e alla domanda "Scusa, c'è un menu?" lei ha fatto una faccia confusissima e mi ha risposto "Perchè, che vuoi?" -.-
Punto terzo: la cioccolata era non dico immangiabile ma sicuramente non buonissima. Sia io che Marco abbiamo ordinato una cioccolata che avrebbe dovuto essere al caffè, ma di caffè non aveva nulla ed era pure piena di grumi.
Bocciato caro il mio rinomatissimo Spinnato!

Qualche foto:

Io con una faccia di cazzo - grazie amore per farmi queste splendide foto -.-"

Cioccolate

Uomo con cioccolata

Meringhetta *-*

Straripamento

Il nostro tavolino era un bordello

Il consorte poi ha ben deciso di rubarmi il libro (di cui vi parlavo qui -> [link])

Finita la cioccolata, dopo una serie di "aspè quello chi è?" (perchè dovete sapere che a questo genere di commemorazioni di solito si presenta la creme de la creme della politica siciliana - tranne Cuffaro, quando era Presidente, prima di andare in prigione, devo dire che ha avuto quanto meno il buon gusto di non presentarsi mai..) siamo tornati all'auto.

Ma poichè avevamo posteggiato un po' lontano, onde evitare il casino che si crea di solito attorno alle aree chiuse al traffico, camminando camminando siamo passati davanti la mia edicola bella - quella di cui vi ho già parlato in un paio di occasioni - e ci siamo fermati un attimo perchè volevo vedere se avevano il libro di Moravia che vorrei leggere - sì, vendono anche libri, ma questo paragrafo è davvero confusissimo, sto scrivendo davvero male, scusate!
Mentre io cercavo il mio libricino Marco mi si avvicina con un dvd in mano e mi dice "Indovina quanto costa!". Vi ometto il resto della conversazione, questo è il risultato:

Abbiamo aggiunto altri due dvd alla nostra collezione: La 25a ora e Men in Black II
il tutto pagato 10€ (W gli affari!)

Infine, vi faccio vedere un pezzetto della nostra cena, ma per i dettagli vi rimando ad un post in cui scriverò tutta la ricetta :)

Tonno appena scottato con erba cipollina e pepe

Le conclusioni della giornata sono:

- non mi piace commemorare Falcone in mezzo a quella gente
- non mi piace commemorare Falcone in mezzo a quella gente perchè invece di commemorare Falcone finisco per commemorare la stronzaggine comprovata di buona parte dell'antimafia palermitana
- anche se ho voglia di cioccolata è meglio se vado a prendere un caffè da Feltrinelli
- trascinare il consorte dentro un'edicola bella è cosa buona perchè lui scova affari
- nella prossima vita fanculo la letteratura io faccio la Chef!

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)