mercoledì 5 giugno 2013

[FATEVICAZZIMIEI] 4 giugno 2013 ovvero la voglia di esser cattiva

Avvicinatevi amici cari, ft ft ft...
***ATTENZIONE: questo post fatevicazzimiei è letteralmente intriso di cazzi miei il che lo porta ad essere di un buon 30% più inutile dei post fatevicazzimiei che scrivo di solito + c'è turpiloquio a go go + è di una lunghezza disarmante***

Salve mie care e miei cari
stasera sono nera, oscura, piena di tutte quelle energie negative che un wicca rifuggirebbe come la peste (ah i miei cari wicca mi mancano, mi facevano tanto ridere, ma questa è un'altra storia...)
Stasera ho scritto una mail quasi minatoria ad una tipa ma ora che ci penso avrei semplicemente potuto scriverle "la Dea ti punirà".. perchè non pensarci prima a 'ste cose, mannaggia.
Ovviamente ai più queste frasi risulteranno oscure ma ho scoperto di avere uno zoccolo duro di lettori che mi leggono anche se mi odiano. La gente mi sorprende sempre.
Ah e altra puntualizzazione non faccio discriminazioni religiose, non ce l'ho con i Wicca quelli veri, solo con un gruppo di coglionazzi che conoscevo e che giocavano a fare i wicca..

Sì, la mia vita nell'ultima ora è stata scossa da un'ombra di avventura; prima di tutto, una segnalazione anonima. Io rido, chi è che al giorno d'oggi non si ritrova le palle per dir le cose attraverso il pc? Dai a tutti è capitato di dire tramite pc cose che di presenza non si sarebbe mai sognato. Invece i miei segnalatori sono timidi. Cazzarola, devo far paura, non credevo.

Sono timidi ù_ù

Ad ogni modo, nel commento anonimo, che ovviamente non ho pubblicato, mi si incolla un link e mi si chiede se sono io la persona di cui si parla alla pagina indicata. Il mistero si infittisce, cari miei, l'adrenalina sale, mi trovo davanti ad un bivio: cliccare o non cliccare. Sono temeraria, decido di cliccare.
Arrivata alla pagina indicata mi ritrovo davanti la solita stronzata che si dice/scrive/riferisce su di me da un anno circa e ci resto male. Speravo avessero trovato un pettegolezzo nuovo. Non so tipo "Amaranthine Mess si scaccola quando nessuno guarda" oppure, che so "Quando Amaranthine Mess dice di passare i pomeriggi da Feltrinelli in realtà corre allo zoo a molestare le scimmie" (ma ce l'abbiamo uno zoo a Palermo? Bo.)
Mi sento proprio sconfitta dall'umanità, il primo istinto è stato quello di gettarmi a terra, allargare le braccia ed esclamare "per carità mi arrendo".

Ma che cazzo, caro Charlie Brown..


Questa breve avventura mi ha portato - ancora una volta, unfortunately - a riflettere sulle vite degli altri - che è un film bellissimo per altro che vi consiglio, ma no, ora non c'entra 'na mazza..

Articolerò le mie conclusioni per punti:

- la vita della gente che si fa i cazzi miei per 365 giorni di seguito, mi pare chiaro, non è interessante

Sì, ecco, io dico, siamo tutti un po' pettegole inside, quello stereotipo di pettegola impicciona che si ritrova nei saloni di parrucchiere o nei cortili, ecco proprio quella, ce n'è un pezzetto dentro ognuno di noi, ammettiamolo.
Quindi, transeat, il pettegolezzo attira la gente più disparata (e disperata a quanto pare). Io stessa, e ve lo dico senza cercare di indorare la pillola, in passato ho spettegolato e pure pesantemente.
Ora, alla luce proprio di questi fatti, non so se lo rifarei.
Però, belli miei, a tutto c'è un limite, un pettegolezzo può esser succoso quanto volete e quindi trascinarsi avanti nel tempo quanto volete ma iddiosantissimo un anno?
Speravo di esser stata abbandonata all'oblio e invece sono ancora nei vostri pensieri, che cari.

Annoiati come scimmie

- la gente che emette un giudizio stizzito su un tuo comportamento nel 98% dei casi avrebbe voluto fare esattamente quello che hai fatto tu

Sono certa che non rischio di apparire ai loro occhi ancora più stronza se dico che ciò che ho fatto è stato fighissimo. E' stato un film. Io ho avuto l'adrenalina. Io avuto la passione.
E continuavo a dirvi "eh sì, guardando le cose a posteriori ora so che avrei dovuto fare diversamente".
No, fottetevi, siete gente stupida e avreste fatto finta di non capire anche se fossi stata mille volte più corretta.
E se potessi tornare indietro, adesso, guardando le cose a posteriori, farei esattamente la stessa cosa :)

Questa è l'immagine più cogliona che è venuta fuori cercando "passione"
- a parte una serie di tipi avvinghiati - quindi non posso non usarla, scusate


- la gente poco intelligente non distingue i concetti di "coerenza" e "crescita"

Molto spesso mi sono interrogata sulla differenza che intercorre fra questi due concetti - a dimostrazione del fatto che non sono intelligente quanto vorrei far credere, sigh! - e sono arrivata alla seguente conclusione: incoerente è chi afferma due cose apparentemente in contrasto e fra l'una e l'altra affermazione non c'è stato alcun processo di crescita. Crescere, evolversi, cambiare, vedete un po' come lo volete chiamare, implica che a volte, anche a distanza di poco tempo, si affermino due cose apparentemente in contrasto.
Se io dico "I fantasmi non esistono" e due secondi dopo, senza che nulla sia successo dico "I fantasmi esistono" allora sì, sono una persona incoerente. Ma se dico "I fantasmi non esistono", mi appare un fantasma e di conseguenza poi dico "I fantasmi esistono" vedete che un po' di differenza c'è.

Essì, che te lo chiedo affa'?


- la gente che non prova l'amore non riconosce l'amore

Lungi da me elevarmi a grande conoscitrice dei sentimenti umani, ne so davvero poco, tant'è che mi confido con un blog.
Ciò che affermo si basa solamente su dati empirici; ciò che ho osservato è che spesso la gente che non vede l'amore in una coppia, ad esempio, è gente che non prova l'amore in prima persona.
In fin dei conti ero così anch'io: sino a non molto tempo fa nelle coppie chiamiamole così "standard" (fra i venti e i trent'anni, occidentali, etero, di cultura cattolica) vedevo solo compromesso e repressione di uno dei due partner o di entrambi. Adesso riesco a vedere altre cose. Per carità, continuo a credere che il 60% delle coppie che vedo siano basate sul niente, ma adesso riesco a capire che dietro a molti di quei meccanismi che prima bollavo come "non-amore" invece l'amore c'è.
Questo per dire che - e anche questo è un dato empirico - quasi sempre chi ha giudizi pesanti sui legami altrui è perchè in realtà avrebbe da ridire sui propri.



- infine la conclusione più minchiona che però aumenta la mia autostima di almeno un +3:

Se gente che dice di odiarmi, che dice che sono una persona odiosa, repellente, che schifo, puah! legge assiduamente il mio blog le cose sono due, o la mia vita è particolarmente interessante - ma no, dai, non dirmelo - oppure scrivo così bene da riuscire ad ammaliare anche le menti dei miei detrattori - dai, dai, facciamo finta che è questa, per favore!

Stasera la mia autostima ha preso una gran bella boccata d'aria, grazie detrattori


Vi lascio con la canzone che stavo ascoltando, la offro a chi mi legge per il piacere di leggermi, a chi mi legge per racimolare altro materiale su cui spettegolare invece dico "ascolta questa e sciacquati un po' i neuroni, quando li trovi".





Ps: per chi si chiede perchè queste cose io non le vada a dire ai diretti interessati la risposta è la seguente -> le persone che tanto mi odiano non mi rivolgono la parola da un anno, hanno tagliato tutti i ponti visibili, su quelli invisibili invece ci passeggiano giornalmente a quanto pare, dando aria alle loro boccacce.

Good night e speriamo che la Dea non si incazzi mai..

2 commenti:

  1. Concordo con le tue riflessioni. Evidentemente, le persone che ti detestano ti invidiano talmente da non potersi staccare da te e dal tuo blog.
    Contenti loro...nel frattempo, tu ti vivi la tua vita.

    Se ti va, nel mio blog c'è un premio per te:

    http://delfurorediaverlibri.blogspot.it/2013/06/il-furore-premiato-ancora-liebster-blog.html

    RispondiElimina

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)