mercoledì 5 giugno 2013

[FATEVICAZZIMIEI] 05 giugno 2013

Indice del post:
-
La Grande Bellezza di Paolo Sorrentino

- Paola e Chiara
- Lidl rispolvera i Winner taco e i Solero
- Il mio compleanno
- La gente che non si fa i cazzi suoi è anche cattiva
- Ancora le blogger acidelle che da adesso chiamerò le blogger permalose quelleconuncaratterinounpo'così perchè altrimenti non ce ne usciamo..
- Una canzone dei Radiohead
- La mia lavatrice-tamagotchi
- L'Apocalips dei miei ciufoli
- Il T9 del mio telefono e Kratos vestito da patata


Sono andata a vedere La Grande Bellezza e ne sono rimasta estasiata. Così tanto che ho procrastinato così a lungo di scrivere un post in cui vi dicessi qualcosa perchè..ecco, come dire...vi è mai capitato di vedere/leggere/sentire/vivere/mangiare una cosa così bella che non vi sembra di potergli rendere giustizia in alcun modo con le parole? Ecco, questa è la sensazione.
Allora, innanzi tutto, se andate a vederlo, non aspettatevi una storia. Ci sono tantissimi piccoli tasselli che vengono proposti uno dietro l'altro e all'inizio sembra solo una rassegna di "episodi" ma piano piano vanno a comporre una visione d'insieme che è davvero poetica.
Servillo, che ve lo dico a fare? Stupendo, bravissimo, anche troppo.
Il film mi ha dato l'impressione di essere un "film definitivo" della carriera di qualcuno. Come se fosse l'ultimo meraviglioso sforzo di un regista novantenne che adesso penserà solo alla sua vita. In realtà Sorrentino è un regista piuttosto giovane, dovrà fare davvero molta fatica per riuscire a superarsi.
La Ferilli interpreta un personaggio bellissimo.
In fondo ognuno di noi cerca la grande bellezza, ogni giorno. No sbaglio, non tutti la cerchiamo. Alcuni, ecco, mi correggo, alcuni cercano la grande bellezza.
Succede raramente ma quando succede è splendido che due cose che sto vivendo in un stesso periodo si accordino fra loro, pur non entrandoci nulla l'una con l'altra. Ecco, questo film e il libro di cui parlavo in questo post -> [link] sono in perfetta sintonia, io credo.
E adesso voglio tornare a Roma e voglio passeggiarci all'alba.

Una mini locandina sul mio armadio


Passando alle notizie minchione, Paola e Chiara annunciano che si ritirano dalla scena musicale perchè non sono capite. Scusate, non riesco ad aggiungere altro.

Ci piace ricordarle così, mentre fingono di leccarsi l'un l'altra..

Lidl, che come avrete ormai ben capito è il supermercato più frequentato et amato da me e consorte, ha fatto una cosa buona e giusta e ha ripescato i meravigliosi Winner Taco. Ovviamente non sono quelli originali ma si avvicinano alquanto al caro gelato della mia adolescenza.
I gusti disponibili sono al caramello, alla fragola (ossia i due che abbiamo comprato), e poi ci sono quelli al cioccolato e quelli alla nocciola -credo ma non ne sono sicura.
Ah e poi ha ripescato anche il maggggico Solero e devo dire che la riproduzione del Solero è molto più fedele della riproduzione del Winner Taco.

Quelli alla fragola sono slurposissimi

L'altra sera ho messo un contatore qui sul blog che mi dice fra quanti giorni sarà il mio compleanno. Così dicevo a Marco sai fra tot giorni sarà il mio compleanno ed ho ripensato allo scorso anno, ho fatto una cena con dress code "Red&Black" e ho ricordato quando è arrivato lui, ha salito le scale ed è sbucato nella mia terrazza ed era veramente bello - e aveva del nastro isolante rosso attaccato ai pantaloni..



L'altra sera ho scritto un post fatevicazzimiei un po' sui generis -> [link], in realtà era un messaggio per qualcuno trasformato in lunga riflessione sul perchè la gente non si faccia mai i cazzacci suoi.
Parlando con Marco di ciò che è successo ho riflettuto sul fatto che chi mi ha segnalato quel post ha fatto una cosa cattiva, proprio come quella che mi si rimprovera tanto, ma l'ha fatta senza nessun motivo, solo per il gusto di far del male. Io almeno un motivo ce l'avevo.

Avranno solo avuto un'infanzia difficile..

Sempre parlando di polemiche varie, ho scritto un post in cui parlavo di un certo tipo di blogger (o meglio della loro posizione circa il sub4sub) e ho ricevuto qualcosa come 130 visite in più del normale. 
Quindi, il consiglio che dispenso alle ragazze che praticano il sub4sub come fossa la loro unica ragione di vita è il seguente: lasciate il sub4sub, è una strada che non spunta come diremmo noi siculi; piuttosto scrivete un post in cui date delle stronze ad alcune blogger e vedi che fluire di visite :D
A parte lo scherzo, anche questa cosa mi ha fatto riflettere: ho scritto un post in cui ponevo una questione abbastanza dibattuta nella blogosfera, chiamiamola così, e mi sono davvero cadute le palle a terra leggendo alcune blogger che seguo e che credevo davvero intelligenti che commentano sulle proprie pagine solo con varie frasi che in sintesi risultano come "io sono acidella e me ne vanto". Di tutte le questioni poste a quanto pare a loro è arrivato solo "acidella". D'ora in poi le chiamerò "le blogger permalose" oppure "le blogger con una caratterino un po' così" così magari la smettono.
Ora, mie care, se avete qualcosa da dire palesatevi, non trinceratevi dietro frasette vuote da un milione di mi piace.
Il problema non è che non siano d'accordo con me, una blogger che non è d'accordo con ciò che ho scritto ha commentato il mio post ed io ne sono stata molto contenta, mi piace confrontarmi con gli altri. Di solito  quando mi si pongono delle questioni più o meno importanti cerco di considerare quanti più punti di vista possibili. Così ho provato a far mio anche il punto di vista di chi sostiene che tutte le forme di sub4sub siano da eliminare radicalmente. Va bene.
Però la gente che fa finta di non capire mi sta più sulle palle di quella che non capisce davvero.
Ah, e ovviamente c'è da precisarlo, sempre per il discorso che chi si oppone radicalmente alla pubblicità vede pubblicità ovunque: non scrivo ciò che ho scritto perchè voglio che veniate sul mio blog o perchè voglio che commentiate il mio post. Se avete qualcosa da dire scrivete sui vostri profili, blog, pagine ma ARGOMENTATE, spendete due paroline per renderci edotti delle vostre mirabili opinioni, anzi poi passate di qua e lasciatemi in link del post che avete scritto ;D
Poi può esser pure un caso che su Facebook mi siano comparsi due, tre stati che vertono tutti su questo medesimo argomento, magari le blogger in questione non sanno neppure di cosa io stia parlando...

Ripropongo quest'immagine perchè mi pare significativa

Poi, sto ascoltando in loop questa canzone, è tipo la quinta volta, salvatemi.




Ho imparato ad usare la lavatrice nuova, quella che canta, ve ne parlavo un po' di post fa. E' una figata sembra l'astronave di Star Trek però più figa, quando l'accendi si illumina tutta e canticchia e poi non ci sta nulla a lavare la roba e la centrifuga 800 giri in pratica asciuga i vestiti. Quanto mi sento desperate housewife enthusiastic version..

Sì, la lavatrice è stata ribattezzata Tamagotchi

Sto caspita di Apocalips mi sta deludendo e non poco. Ma gli scriverò un post ad hoc allo stronzetto e lo sputtanerò all over the world, tzè!

Lucido e splendente quanto vuoi, ma se te lo ritrovi pure dentro il naso è un problema...

Infine, per qualche oscuro motivo il T9 del mio cellulare ante bellum non riconosce la parola "patata/e" e ogni volta devo inserirla manualmente. Bah.

Come non pensare a Kratos vestito da patata ogni volta che dico "patata"?

Questa era l'ultima spumeggiante notizia del post. Bye.

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)