mercoledì 12 giugno 2013

[FATEVICAZZIMIEI] Una marina di libri & Gay Pride edition + acquisti libreschi

Salve mie care e miei cari,
scusate la breve latitanza ma, devo esser sincera, non ho avuto molta voglia di scrivere sul blog.
Come sostengo sempre questo è il mio hobby ma nel momento in cui diventa stressante, per un motivo o per un altro, non solo diventa inutile ma anche dannoso. Ho già i miei problemi dovuti a cose serie e necessarie, se devo aggiungerci anche quelli legati a cose futili posso ufficialmente abbandonarmi all'esaurimento nervoso.

Ok, io la sto facendo molto più tragica di quanto in realtà non sia ma è perchè è un brutto periodo e svegliarmi la mattina e trovare nella casella mail un messaggio che mi avvisa dell'ennesimo commento anonimo di un coglione (ho un sospetto: una cogliona) così stupida da pensare che lascerò che mi si insulti impunemente sul mio blog mi fa girare le palle.
Per la mia cara commentatrice anonima nonchè assidua lettrice: no, non pubblicherò i tuoi sterili insulti tanto più che non hai nemmno le palle di metterci la faccia.

Questa mi pare un'ottima idea, mumble...


Passando invece alle cose belle della mia vita devo assolutamente parlarvi di domenica scorsa.
Quando alle quattro del pomeriggio io e consorte ci siamo destati dal nostro luuuuungo sonno di bellezza (sse..) non avevo idea che la giornata avrebbe preso quella bellissima piega.
Lo scorso weekend si è svolta a Palermo una piccola fiera del libro. Credo sia il secondo o il terzo anno che la organizzano ma io per impegni vari non ci ero mai passata. Questa domenica era l'ultimo giorno dell'edizione 2013 di Una marina di libri, questo il nome. E in più, alle 21, ci sarebbe stata un'estemporanea di scrittura organizzata da Navarra editore.
Ora, l'unico intoppo era che il consorte mi doveva un caffè e una fetta di cheesecake da Feltrinelli. Alla parola data non si può mancare, cari miei.
Così abbiamo fatto una fugace capatina da Feltrinelli e poi via: piazza S. Domenico, Palermo, Museo di Storia Patria.
La location: bellissima. Molto suggestiva. Forse non molto adatta allo scopo perchè è vero che i palermitani - sì anche quelli acculturati - si fermano a ciarlare proprio in mezzo al passìo ma è vero anche che il passaggio fra le bancarelle era piuttosto angusto.
Ad ogni modo, tante belle bancarelle di editoria indipendente, un bel po' di libri interessanti adocchiati, ho adorato passeggiare con quell'uomo in mezzo a mucchi di libri e librofili, ho incontrato un paio di persone che non vedevo da tempo, ho visto per la prima volta l'interno del Museo di Storia Patria e mi è piaciuto non poco, ho comprato un libro, uno mi è stato regalato, Marco mi ha regalato una borsa bellissima. L'unica piccolissima, impercettibile delusione è che - non chiedetemi perchè - mi ero convinta ci sarebbero state anche bancarelle di libri usati. Non c'erano, pazienza.
Qualche foto? Qualche foto.

Scusate la cattiva qualità ma son fatte con il cellulare poichè
la qui scrivente testa di minchia ha dimenticato la fotocamera
a casa -.-

Tanti libri super antichissimi *-*

Come già denominata su Facebook: la bellezza umana e la bellezza libresca :)

Il chiostro del Museo di Storia Patria visto dall'alto

Vi assicuro che se si vedesse sarebbe una foto bellissima ù_ù

Quelle scie verde-bluastro sano inquietanti

Ecco qui il bottino della serata:


Da destra: I dieci cocktail che sconvolsero il mondo (ovviamente acquisto del consorte), Il Natale è servito (ovviamente acquisto mio), A passi rapidi (omaggio di Navarra editore ai partecipanti all'estemporanea di scrittura) e poi la mia bellissima borsa con una bellissima frase di Consolo stampata su.

L'estemporanea di scrittura è stata bellissima. Questi piccoli e rari incontri a base di scrittura sono per me rigeneranti. Ottavio Navarra - il capo di Navarra Editore - ha proiettato quattro fotografie, per ciascuna dovevamo scrivere in poche righe cosa suscitava in noi.
Magari faccio un post a parte con le cose che ho scritto però penso che non abbia molto senso senza pubblicare anche le immagini. Vedrò che posso fare.
Due foto dell'estemporanea:

Il mio quaderno, compagno di battaglia

I partecipanti

Adoro quando trascino Marco in queste cose. Perchè la sensazione iniziale è che lo stia facendo solo per farmi contenta - e già solo così, sarebbe bello -, poi però quando ci ritroviamo lì e capisco che a lui piace quanto a me star lì allora diventa davvero bello fare le cose.

Dobbiamo fare un salto indietro.
Credo sia stato mercoledì o giovedì sera.
Siamo stati da Feltrinelli (maddai...?) e abbiamo preso qualcosina...emh..


Dall'alto a sinistra: Midnight in Paris - ha una lunga storia, avremmo dovuto andarlo a vedere al cinema quando è uscito, non ci siamo più andati, Marco l'ha poi visto da solo e ne è rimasto estasiato ed è uno dei primi film che abbiamo visto insieme, la scorsa estate -, Iron Man - per la serie i film minchioni che mi fanno star bene, a me Iron Man piace un casino, vorrei avere tutta la trilogia un giorno ma devo ammettere che mi costa pensare di dover spendere soldi nel secondo -.-" -, infine la nuova tornata di Live! Newton Compton a 0,99€ (che con lo sconto-novità che ho grazie alla card della Feltrinelli pago 0,84, figata..). Io ho preso solo Una stanza tutta per sè, Marco ha preso Lo strano caso del Dr. Jekyll e Mr. Hyde e gli ho regalato La Metamorfosi uno perchè voleva leggerlo, due perchè lo ritengo uno dei libri cardine della mia "formazione libresca" quindi è giusto che glielo regalassi io.

E' stata una bellissima serata anche quella. Abbiamo mangiato al ristorante indiano delle cose slurposissime.

Sono dei timballini di riso e carne  serviti con un brodino da versare su
molto buono

Ho tanta voglia di fotografia, ieri ho infastidito il consorte in quello che avrebbe dovuto essere un rilassante pomeriggio al parco in compagnia degli ultimi acquisti libreschi.







Infine, vi segnalo che venerdì prossimo 14 giugno inizierà a Palermo il Gay Pride che durerà sino al 23.
Questi dieci giorni saranno costellati da eventi molto interessanti sia molto seri et intellettuali che molto frufru.
Vi segnalo quelli che mi sembrano più belli - che sono anche quelli a cui ho deciso di partecipare, non potendo partecipare a tutti - ma credo che tornerò a scrivere un post specifico per dare quanta più rilevanza possibile alla cosa.
Il Gay Pride è per tutti, lo voglio scrivere anche se sembra un'ovvietà, perchè purtroppo, e soprattutto a Palermo, molti non andranno al Pride anche se ci sono cose interessanti perchè il Pride è per i froci. Sì, siamo pieni di grandi menti a Palermo.

VENERDI 14 GIUGNO 2013

ore 15:00 - LGBT rights are human rights I diritti LGBT sono diritti umani, Convegno promosso dal Coordinamento Palermo Pride, Intervengono: on. Laura Boldrini Presidente della Camera dei Deputati, on. Josefa Idem Ministra per le Pari Opportunità, on. Leoluca Orlando Sindaco di Palermo, on. Rosario Crocetta Presidente della Regione

ore 22:00 - concerto See U Downtown feat. Roy Paci


SABATO 15 GIUGNO 2013

ore 18:00Donne che leggono le donne

ore 21:00 - Drag Show

ore 22:00 - concerto Almamegretta e Frankie Hi NRG


DOMENICA 16 GIUGNO 2013

ore 21:00 - Burlesque Show

ore 22:00 - concerto Nada


LUNEDI 17 GIUGNO 2013

ore 18:00 - Adolescenza e violenza. Il bullismo omofobico come formazione alla maschilità
presentazione del libro di Giuseppe Burgio

ore 19:00 - Racconti erotici per ragazze sole o male accompagnate. Presentazione del libro di Slavina a cura di Stay queer Stay rebel


MARTEDI 18 GIUGNO 2013

ore 18:00 - Genere, Politica e Storia. Presentazione del libro curato da Ida Fazio

ore 21:00 - Mehdi Ben Attia, Le Fil (Il Filo), Francia, Tunisia, 2010, 1h30
versione originale con sottotitoli in italiano
a cura del Centro Culturale Francese


MERCOLEDI 19 GIUGNO 2013

ore 16:00 - Transessualismo e media, Convegno a cura del MIT, Intervengono: Porpora Marcasciano presidente nazionale del Mit, AgneseCanevari Unar- Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali, Delia Vaccarello giornalista

ore 18:00 - Evviva la neve, Presentazione del libro di Delia Vaccarello

ore 22:00 - concerto Dimartino&Brunori Sas


GIOVEDI 20 GIUGNO 2013

ore 18:00 - Questione di genere: Il femminismo e la sovversione dell’identità, Presentazione del libro di Judith Butler con Sergia Adamo, traduttrice e curatrice

ore 22:00 - concerto Colapesce


VENERDI 21 GIUGNO 2013

ore 18:30 - Compagnia la Vicaria, La bella Rosaspina addormentata favola per bambini e adulti, Regia di Emma Dante

ore 22:00 - concerto Pan del diavolo


SABATO 22 GIUGNO 2013
ci sarà la parata che andrà in giro per la città, vi farò sapere l'orario e il punto di inizio

ore 22:00 - concerto Nicolò Carnesi


DOMENICA 23 GIUGNO 2013

ore 18:30 - Storia del movimento lesbico a cura di Arcilesbica

ore 21:00 - L. Colbert e D. Cardona, Margarita, Narr., Canada, 90’

ore 22:00 - concerto Immanuel Casto


Stay tuned per aggiornamenti!

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)