giovedì 19 dicembre 2013

[FATEVICAZZIMIEI] Shopping natalizio, il compleanno di Marco e altre avventure

  
Questa foto l'ha fatta Sara e, come le ho già detto, credo che sia una foto bellissima :)

Salve mi* car*
come procede la vostra frenesia natalizia?
La mia langue, come già vi dissi, ma va bene così.
Lo scorso weekend è stato il compleanno del consorte...cioè, solo un giorno dello scorso weekend ma noi abbiamo festeggiato per tre giorni, giusto per non farci mancare nulla :)
Il riassunto in pillole delle nostre giornate può essere questo: shopping natalizio, cucina, festa.
Procediamo?
Tutto ebbe inizio sabato, quando andai a recuperare il mio bel consorte in quel di Bagheria: per una serie di sfortunati eventi, perdonate la citazione, non siamo riusciti a portare a termine la nostra missione, ovvero partecipare all'annuale Christmas Bazaar organizzato dalla Chiesa Anglicana di Palermo così siamo andati un po' in giro per il centro di Palermo.
Facciamo un passo indietro, perchè ci tengo a puntualizzare questa cosa: che serie di sfortunati eventi cara Amaranthine Mess? mi chiederete. I palermitani. Loro sono l'evento più sfortunato che mi sia mai capitato, nascere e vivere in mezzo a loro. Dovete sapere che il 99,9% dei maschi palermitani si crede grande guidatore e conoscitore della strada e di tutti i suoi segreti ma in realtà sono tanti idioti al volante che non capiscono quando sia opportuno passare da una marcia all'altra. Gran guidatori un par de palle, quando scendono per strada sembrano tante scimmie isteriche appena scappate da uno zoo: Palermo-Bagheria, che in condizioni normali si percorre in 20, massimo 30 minuti, sabato pomeriggio l'ho fatta in più di 40 e questo è solo uno degli sfortunati eventi. Maledetti palermitani.
Sì lo so, tutto questo è pleonastico, vi ho già espresso in più occasioni il mio ribrezzo per i miei concittadini. 

La nostra passeggiata è stata parecchio bella e fruttuosa, abbiamo gironzolato, abbiamo comprato, abbiamo mangiato. Siamo stati al Disney Store in mezzo ad una massa vociante di ragazzini e abbiamo assistito anche a qualche stupenda crisi isterica del tipo bambino che urla e piange sino a strozzarsi, si butta a terra e rotola solo perchè la madre non gli sta comprando una stronzatina X. Quanto mi piacciono i bambini.

  

Questo è il bottino-Feltrinelli: un nuovo Dix da aggiungere alla nostra collezione e due dvd.
Spesso da Feltrinelli fanno una bella offerta ovvero 2 dvd a 12,99€ e io e Marco ne abbiamo spesso approfittato. La regola è un dvd lo scegli tu ed uno lo scelgo io ma molto molto spesso il mio caro consorte mi ha fregata scegliendo un dvd che sapeva piacesse tanto a me. Così questa volta l'ho fregato io: mentre era lì davanti a leggere i vari titoli il mio occhio di lince ha avvistato Shutter Island e io l'ho acchiappato, poi, spostandomi un po' più in là, ecco spuntare anche Fight Club. Acciuffato anche quello, l'ho trascinato via verso la caffetteria. Well done, Amaranthine Mess!


Prima di andare da Feltrinelli però ci eravamo già avventurati in un negozio lì vicino che vende un sacco di cose bellissime per la casa fra cui, le Yankee Candles.
Queste tartes sono un regalo di Marco, per adesso ho provato solo Paradise Spice e Vanilla Cupcake.
La cosa bella, adesso la butto sul sentimentale, è vedere Marco che si appassiona alle cose che mi piacciono tanto. Vederlo lì, mentre sniffava tutte le tartine in cerca della profumazione migliore mi ha fatto sciogliere. E' come quando passiamo davanti Kiko e mi dice guarda, ci sono i rossetti in offerta.


Domenica era il compleanno vero e proprio così abbiamo preparato una bella cenetta di compleanno.
Cenando abbiamo guardato Fight Club che è un film molto bello, adorato dal consorte e che per una serie di strani motivi ha molto a che fare con noi due e col fatto che ci siamo ritrovati insieme.

La pasta fresca

I nostri bellissimi ravioli ricotta e prosciutto crudo

Io, i ravioli e il cappello di Babbo Natale

Il nostro tavolino super romantico :)

L'antipasto: tortino di rosti di patate con brie

Il primo: ravioli ricotta e prosciutto crudo in salsa di noci

Il secondo: filetto al burro alle erbe

Il dolce: tortino di lingue di gatto con crema al croccante di mandorle



Voi direte: e la torta?
La torta l'abbiamo riservata per il giorno dopo, lunedì, giorno in cui abbiamo festeggiato con gli amici.
Sara e Marco

Luca, Ciccio, Marco, Franco

Davide e Marco

Io e il mio consorte

Torta e consorte
 La torta, su richiesta di Marco, era una mimosa all'arancia che fortunatamente è stata apprezzata da tutti.
Non sono brava a fare i conetti di carta forno per fare le scritte così quella targhetta ha messo a dura prova i miei nervi ma alla fine credo sia venuta molto bella. Questa la chiameremo l'emancipazione del conetto di carta.
Nonostante il mio orgoglio di pasticcera sia stato molto lusingato dai complimenti ricevuti, il taglio della torta non è stato il momento più bello della serata.
Ad un certo punto Marco ha richiesto un paio di canzoni che, come ci diciamo sempre, sono le canzoni che ascoltavamo quando ci struggevamo d'amore l'uno per l'altra, prima di stare insieme, così ci siamo abbracciati e ci siamo messi a ballare.






E questo è quanto mi* car*, tornerò presto con una vagonata di frivolezze natalizie e non.
A presto.

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)