martedì 23 dicembre 2014

IL PROGIDIOSO RITROVAMENTO DELLA RIVENDITA TICKETONE: I VERDENA

Ok, questa ve la devo raccontare.
Qualche giorno fa scorrevo, annoiata, la bacheca di Facebook e come trafitta dalla freccia di Cupido ho fatto un salto sulla sedia quando ho letto: I Verdena annunciano l'uscita del nuovo album e le prime date del tour.
Prego?
La mia lunga storia d'amore con i Verdena inizia una notte d'estate di - credo - una quindicina d'anni fa. Probabilmente era il '99, anno in cui la mia gloriosa, piccola tv Grunding riuscì a captare e trasmettere Mtv per la prima volta nella sua vita.
Durante la notte Mtv mandava vari programmi - esempio: quello delle due americane che vagavano di spiaggia in spiaggia in abiti succinti.. - e video a rotazione. Fra quei video uno fu l'eletto, uno mi colpì, mi atterrò, mi trascinò via per i capelli e quel video era Valvonauta - dei Verdena, per l'appunto..



Da allora, posso dirlo, li ho sempre ascoltati. Non ho mai smesso.
E quel primo album - 'Verdena', masterizzato da una mia compagna di classe del primo anno di liceo - è rimasto nella mia playlist da allora.

Vagavo annoiata su Facebook, vi dicevo, quando ho letto LA NOTIZIA.
Abbastanza euforica ho iniziato a condividere tutti i post che trovavo taggando Marco, ne abbiamo parlato ma era più un presagio che una certezza perché l'album uscirà il 27 gennaio e i biglietti sarebbero stati messi in vendita a partire dal 22 gennaio. Poi ne riparliamo, ok? Ok.
Oggi pomeriggio apro Facebook, sgrano gli occhi e col telefono ancora in mano inizio a bussare alla porta del bagno. Marco apre, che c'è? Sono in vendita ora. Ma cosa? I biglietti dei Verdena.
Non avremmo mai potuto precipitarci a comprare i biglietti come io avrei voluto perché avevamo già il pomeriggio super impegnato da commissioni improcrastinabili, dunque, sicura che già orde di fan avessero intasato il sito di TicketOne dando il sold-out nel giro di quattro minuti, mi sono avviata mogia mogia verso il mio indaffaratissimo pomeriggio.

Prima tappa: la posta.
Entriamo e come per magia davanti a me un cartello mi informa che gli uffici Poste Italiane sono rivendita biglietti TicketOne.



Così, rigorosamente dopo aver sbrigato le nostre commissioni - giudiziosi! -, ci siamo avvicinati saltellando alla cassa - io forse saltellavo, l'uomo barbuto di certo no.
Alla cassa una dolce vecchietta dai capelli color barbabietola, dopo aver iniziato decisamente col piede sbagliato dicendo Verdena??? Mai sentiti... ha iniziato a litigare col pc, col sito di TicketOne e anche con la stampante che è rimasta risoluta sino all'ultimo a non stamparle la ricevuta.
Ma alla fine delle peripezie, cari amici, come vorrebbe il buon Propp c'è sempre una ricompensa per l'eroe e nel caso specifico sono io la vostra eroina e questo il mio premio:


Il prossimo due marzo vedrò i Verdena dal vivo, per la prima volta.
Questo post vi sembrerà davvero sciocco ma io sono felice come una bambina, come se quei quattordici anni li avessi adesso.

Nessun commento:

Posta un commento

Caro Anonimo, se vuoi insultarmi devi almeno metterci la faccia. Se non lo farai il tuo commento non verrà pubblicato perché allora non sarai una persona che vuole muovere una critica ma solo uno che vuole litigare. E io ho cose ben più serie da fare, nella vita, che litigare con uno che non ha neppure il coraggio delle proprie parole :)